informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come cercare lavoro all’estero: dritte e consigli utili

Commenti disabilitati su Come cercare lavoro all’estero: dritte e consigli utili Studiare a Livorno

Hai deciso di trasferirti in un altro Paese e ti stai domandando come cercare lavoro all’estero?

Sei preoccupato per il cambiamento che dovrai affrontare e non sai come impostare la ricerca di un impiego in una città totalmente nuova e sconosciuta?

Se questi e altri pensieri stanno affollando la tua mente allora significa che sei sulla pagina giusta.

Lavorare all’estero implica un cambiamento importante per cui è fondamentale prepararsi al meglio. Per questo motivo l’Università Telematica Niccolò Cusano di Livorno ha raccolto in questo post una serie di suggerimenti per effettuare una scelta consapevole, in linea con le personali ambizioni ed esigenze.

Individua la meta e studia il Paese

Maturata la decisione di trasferirti all’estero, per trovare lavoro il primissimo step da compiere è individuare la meta.

Se hai ben chiara la professione che intendi intraprendere ti consigliamo di selezionare i posti in cui il tuo profilo risulta maggiormente appetibile dal punto di vista professionale.
Per farlo puoi chiaramente avvalerti del supporto di internet, facendo ricerche online su portali e siti di lavoro.

Dopo aver stilato l’elenco dei Paesi più promettenti per la tua crescita professionale non devi fare altro che selezionare quello che si allinea maggiormente alle tue esigenze e aspirazioni.

Cerca di capire quali sono le principali dinamiche che regolano il contesto lavorativo al quale ti stai approcciando, le condizioni economiche, le tipologie di contratto e tutto ciò che concerne il lavoro.

In parallelo ti consigliamo di analizzare il costo della vita e soprattutto il rapporto tra un eventuale stipendio e le spese che avresti in merito a vitto e alloggio.

Dal momento che dovrai vivere in una città straniera ti suggeriamo di dare un’occhiata anche al contesto urbano, alla tipologia e alla qualità dei servizi che offre; cerca di capire se la lingua, la cultura, le abitudini possono allinearsi alla tua persona.

In altre parole devi analizzare quanti più aspetti possibili inerenti al possibile trasferimento con l’obiettivo di comprendere pro e contro di un eventuale adattamento.

L’ideale sarebbe trasferirsi per qualche settimana per cercare di familiarizzare con il nuovo contesto.

Il CV e la lettera di presentazione

Il curriculum è uno strumento utilizzato in tutto il mondo per trovare lavoro.

Si tratta di una sorta di biglietto da visita attraverso il quale, il candidato presenta le proprie attitudini e competenze professionali e i recruiter selezionano profili potenzialmente interessanti.
In qualunque angolo del mondo ci si trovi l’obiettivo del curriculum non cambia; cambiano invece le linee guida per l’impostazione.

Si pensi ad esempio che ci sono Paesi che preferiscono i cv senza foto, per evitare condizionamenti di natura non strettamente tecnico-professionale.
Al contrario, in alcuni posti i curriculum senza foto vengono immediatamente cestinati.

Allo stesso modo possono esistere regole di impaginazione differenti, preferenze rispetto allo stile e al contenuto diverse dalle nostre e in generale da quelli che sono gli standard per la redazione di un CV europeo.

E’ altrettanto importante curare con attenzione la redazione della cosiddetta ‘cover letter’, la lettera di presentazione che generalmente accompagna il curriculum.

L’obiettivo del documento è attirare l’attenzione del selezionatore attraverso una descrizione di se stessi chiara, sintetica e diretta.

Inutile precisare che entrambi i testi devono essere redatti nella lingua del paese in cui è situata l’azienda che offre il lavoro; in ogni caso l’inglese può rappresentare un valido passe-partout.

Impara la lingua

Conoscere la lingua del Paese nel quale intendi trasferirti è un presupposto fondamentale per trovare lavoro, ma anche per velocizzare il processo di integrazione e adattamento alla nuova realtà.

Valuta la difficoltà della lingua e la possibilità di frequentare un corso per iniziare ad acquisire le basi che ti serviranno nella comunicazione quotidiana.

La ricerca del lavoro su siti e portali

Entriamo nel cuore del nostro post e cerchiamo di analizzare le possibilità concrete attraverso le quali cercare un lavoro all’estero.

Il web è sicuramente una delle risorse più valide per scovare opportunità interessanti in linea con le proprie aspettative.

Il primo sito che ti consigliamo di visionare è EURES, il portale europeo per la mobilità professionale che consente di caricare il cv e di candidarsi per le offerte di lavoro inserite dalle oltre 5.000 aziende registrate.
Oltre agli annunci sul portale puoi trovare anche tanti consigli utili su come cercare lavoro all’estero.

Tra i portali più utilizzati segnaliamo Monster.com, una vera e propria istituzione per quanto riguarda la ricerca del lavoro online.

Presente in 52 Paesi del mondo vanta una capillarità pari a poche altre piattaforme di recruiting online.

Due le possibilità offerte: caricare il cv online per renderlo visibile alle aziende in cerca di profili specializzati, oppure rispondere in maniera classica agli annunci relativi alle offerte di lavoro.

Attraverso le infinite potenzialità della rete internet puoi optare per una ricerca mirata di quelle che sono le aziende che operano nel tuo stesso settore di competenza.
Individuate le realtà potenzialmente interessate al tuo know how puoi candidarti spontaneamente attraverso l’invio del cv.

lavorare all'estero

I social network

I social network possono rappresentare un valido mezzo per individuare offerte di lavoro all’estero.

Prendiamo in esame il più popolare tra tutti: Facebook.

Il nostro consiglio è di individuare le pagine dedicate alle offerte di lavoro all’estero o quelle che si rivolgono a chi si trasferisce in un’altra città per lavoro o per studio.
Un esempio per comprendere meglio: ‘italiani a Londra’, ‘italiani a Monaco’ e così via,

Passiamo ora ad analizzare il social network professionale per eccellenza: LinkedIn.
La piattaforma è utilizzatissima, sia da chi cerca lavoro e sia dai recruiter, sia dalle aziende che dalle agenzie di selezione del personale.

Per sfruttare al massimo le potenzialità di LinkedIn è fondamentale utilizzarlo nel modo giusto; è importante curare nel dettaglio la creazione del proprio profilo.
Nell’ottica della ricerca di un lavoro all’estero, ricordati di tradurre tutte le informazioni in più lingue, o comunque almeno in inglese.

Specializzazione

All’estero, come in Italia, trovare lavoro non è semplice; è pur vero che in alcuni Paesi le opportunità occupazionali sono maggiori ma molte di esse non sono facilmente accessibili.

Detto in altre parole, le aziende e le realtà alla ricerca di collaboratori e profili da inserire in organico risultano particolarmente esigenti in termini di specializzazione.

La laurea, per quanto rappresenti un titolo indispensabile, da sola non è sufficientemente appetibile dal punto di vista professionale.

La domanda di chi offre lavoro all’estero si rivolge a profili qualificati, altamente specializzati nel proprio settore di riferimento.

In tale ottica risulta fondamentale la specializzazione post-laurea acquisita tramite master e corsi di aggiornamento professionale.

Se hai conseguito una laurea nel campo dell’ingegneria o in quello economico; se ti sei laureato in giurisprudenza o in scienze politiche: qualunque sia l’indirizzo di studio che hai portato a termine, per aumentare le tue chance di trovare un impiego gratificante all’estero dovresti valutare la possibilità di frequentare un corso post-laurea.

Il mercato formativo italiano propone attualmente percorsi specifici per qualunque tipologia di specializzazione.

Il nostro consiglio è di selezionare master e corsi di qualità, aggiornati e allineati alle esigenze e alle evoluzioni del mercato di riferimento.

Tra le varie possibilità presenti sul mercato ti segnaliamo la proposta didattica attivata dall’Università Telematica Niccolò Cusano che unisce all’elevato livello qualitativo dei corsi una pratica modalità formativa, denominata e-learning, perfetta per chi ha l’esigenza di un apprendimento flessibile.

Se desideri ulteriori informazioni sui percorsi di specializzazione online Unicusano puoi contattare il nostro staff attraverso il modulo che trovi qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali