informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come fare un video curriculum: regole, consigli e … cosa dire per trovare lavoro

Commenti disabilitati su Come fare un video curriculum: regole, consigli e … cosa dire per trovare lavoro Studiare a Livorno

Il  video cv rappresenta la nuova frontiera del processo di ricerca di un lavoro; ma di cosa si tratta esattamente e come fare un video curriculum vincente?

Continuando nella lettura di questo post scoprirai potenzialità, vantaggi e opportunità derivanti dall’innovativo strumento, sempre più utilizzato per cercare un impiego nella propria città o eventualmente anche all’estero.

Partiamo da una premessa importante, che ci aiuterà a comprendere i motivi per i quali una candidatura attraverso un curriculum in formato video può concretamente migliorare le prospettive occupazionali e accorciare i tempi di realizzazione professionale. Per diplomati, laureati e in generale per tutti i giovani che vivono il complicato ‘momento’ di crisi, trovare un’occupazione, più o meno gratificante dal punto di vista economico e professionale, è diventata una chimera, difficile da raggiungere se non in tempi lunghissimi. L’invio del curriculum è il primo step per proporsi come candidato potenzialmente adatto a ricoprire posizioni lavorative in linea con la propria formazione/specializzazione.

Le offerte di lavoro più appetibili, quelle più interessanti dal punto di vista economico e professionale, rappresentano l’obiettivo di tantissimi neo-laureati e professionisti disoccupati per cui la competizione risulta agguerritissima; farsi notare in un mare sconfinato di candidati è un’impresa  titanica!

Negli ultimi anni, l’esigenza di attirare l’attenzione dei selezionatori ha portato allo sviluppo di un nuovo modo di presentarsi alle aziende di recruiting e in generale a tutte quelle realtà alla ricerca di profili specializzati. Parliamo ovviamente del video curriculum, uno strumento innovativo che consente ai candidati di differenziarsi dalla massa, che soprattutto nel nostro Paese è rimasta ancorata alla tradizionale email di presentazione con allegato il cv su foglio Word.

La nuova forma di candidatura è nata, neanche a dirlo, negli Stati Uniti e sta pian piano prendendo piede anche in Italia.
Potremmo a questo punto polemizzare all’infinito sul fatto che noi italiani ci mostriamo abitulamente  scettici e poco propensi ad accettare le novità; impieghiamo sempre più tempo degli altri paesi europei a prendere confidenza e comprendere le potenzialità di ciò che è innovativo e in generale di tutto quello che esula dal ‘tradizionale’. Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno e diciamo ‘meglio tardi che mai’.

Cos’è un video curriculum?

Come già accennato in precedenza il nuovo strumento di ricerca lavoro resta per molti ancora sconosciuto.

Cerchiamo di capire praticamente di cosa si tratta.

Il video curriculum consiste in una presentazione, effettuata attraverso il video, di sé stessi e del proprio bagaglio di esperienze e competenze professionali.
Non può essere considerata ancora una metodologia sostitutiva del cv vitae classico, e forse mai lo sarà, ma è sicuramente utile per coadiuvare e supportare in maniera originale le informazioni scritte su un freddo e impersonale foglio bianco.

Si tratta in altre parole di uno strumento che assolve a una duplice funzione, di candidatura per chi cerca lavoro, e allo stesso tempo di selezione per chi lo offre.

Video curriculum: vantaggi per i candidati e per le aziende

Presentarsi attraverso un video è il modo migliore per accedere alla fase di selezione, che generalmente consiste nell’affrontare un colloquio di lavoro.

I motivi per i quali vale la pena utilizzare la nuova modalità di candidatura sono diversi e noi proveremo a sintetizzarli in questo paragrafo, per farti capire le sue potenzialità nell’ottica di un’eventuale selezione.

Il primo vantaggio derivante da un buon esempio di video curriculum è la rapidità con la quale si raggiunge il selezionatore.
Parliamo di uno strumento immediato che consente di illustrare il proprio profilo professionale e allo stesso tempo di evidenziare le proprie doti comunicative, due dettagli che in alcuni casi possono fare la differenza.
Inoltre, la comunicazione verbale e non verbale che passa attraverso il video offre l’opportunità di mostrare quella parte della personalità che difficilmente può essere trasmessa utilizzando un tradizionale modello di curriculum vitae europeo.

Attenzione però al risvolto della medaglia. Se si è particolarmente timidi il video cv potrebbe compromettere seriamente la valutazione; l’insicurezza è un requisito poco apprezzato dai selezionatori.

Passiamo ad analizzare i vantaggi per le aziende; i dati ci consentiranno di capire come realizzare video curriculum creativi, capaci di catture l’attenzione e suscitare l’interesse di chi effettua la selezione del personale.

Poniamo l’esempio di una società di recruiting che si ritrova di fronte a centinaia di curriculum da visionare e analizzare; il processo si preannuncia piuttosto dispendioso in termini di tempo.
Dal momento che la valutazione si basa esclusivamente su una serie infinita di informazioni scritte, di carattere anagrafico, scolastico e professionale, la selezione dei profili più interessanti deve necessariamente passare attraverso un incontro vis a vis.

Il video curriculum accorcia le tempistiche: consente una prima scrematura, oggettiva e veloce, dei candidati e limita il numero dei colloqui esclusivamente alle professionalità che risultano maggiormente in linea con il ruolo da ricoprire, sia a livello di competenze tecniche che di personalità.

video cv

Come fare un video curriculum: strumenti

Per realizzare un video cv da pubblicare su YouTube è indispensabile un dispositivo mobile (smartphone o tablet) o in alternativa una webcam; non conta quale strumento utilizziamo, l’importante è che consenta di realizzare registrazioni nitide e di buona qualità.

Un buon programma di montaggio è fondamentale per rendere una presentazione professionale ed efficace mentre una buona dose di creatività può contribuire ad accrescere l’appeal del curriculum.

L’ultimo step relativo alla creazione e diffusione di un cv video riguarda la pubblicazione su YouTube per la quale è necessario avvalersi di una connessione a internet.

Per chi non ha particolare dimestichezza con hardware e software il consiglio è di farsi aiutare da un amico o da chiunque sia avvezzo a maneggiare tecnologie e ad utilizzare programmi video.

Regole e consigli per realizzare un video curriculum vincente

Né troppo breve né eccessivamente lungo: ma quanto dovrebbe durare una presentazione?
Diciamo che in linea generale la durata di un video curriculum non dovrebbe mai superare i tre minuti; l’ideale sarebbe mantenersi sui due minuti.

Prima di iniziare le riprese è necessario predisporre la scenografia che farà da cornice alla nostra performance.
E’ consigliabile evitare sfondi stile bazar, troppo caotici e colorati; è piuttosto preferibile scegliere una location che abbia alle spalle una parete neutra, priva di qualsiasi elemento che potrebbe in qualche modo distrarre il selezionatore.

Tra gli aspetti da curare con particolare attenzione anche l’audio. Cerchiamo, nei limiti del possibile, di registrare in una stanza silenziosa; magari proviamo a chiudere porte e finestre per limitare al minimo i fastidiosissimi rumori di fondo.

Organizzata la location è tempo di lavorare sulla nostra immagine, così come faremmo prima di recarci ad un colloquio di lavoro: scegliamo un outfit professionale e sobrio; evitiamo accessori troppo vistosi e colori stravaganti; sistemiamo barba e capelli.

Per quanto riguarda la postura, i suggerimenti da seguire sono essenzialmente i seguenti:

  • mantenere lo sguardo fisso verso la telecamera, evitando di guardarsi intorno in cerca di ispirazione; dobbiamo immaginare di guardare negli occhi il nostro selezionatore.
  • Sorridere cordialmente.
  • Assumere una posizione composta ma non rigida.
  • Non gesticolare in maniera troppo concitata con le mani.

Cosa dire in un video curriculum

Come già evidenziato uno dei punti di forza del video cv è la capacità di trasmettere la personalità del candidato. Cerchiamo quindi di limitare a pochi secondi di registrazione l’introduzione relativa ai nostri dati anagrafici e ai titoli di studio.

Prepariamo una scaletta che in poco più di due minuti includa le seguenti informazioni:

  • chi siamo
  • titoli di studio, laurea, master e corsi di aggiornamento professionale
  • competenze, aspettative e ambizioni lavorative
  • disponibilità a impegnarsi part time o full time
  • hobby e interessi
  • elementi e curiosità relativi al proprio carattere
  • saluti e ringraziamenti
  • conclusione ad effetto con una frase che lasci il segno

In linea generale è consigliabile: assumere il giusto tono di voce, che non sia troppo colloquiale ma neanche troppo formale; parlare lentamente; scandire bene le sillabe; essere il più naturale possibile; evitare di dare l’impressione di aver imparato una parte a memoria.

Se al termine della presentazione riguardando la ripresa ci accorgiamo di qualche sbavatura, di atteggiamenti che trasmettono insicurezza o di una comunicazione poco convincente possiamo optare per una nuova registrazione.

Alleniamoci finché la performance non ci sembrerà perfetta, o quasi; all’inizio può rivelarsi utile simulare un’intervista  nel corso della quale un amico, disposto a vestire i panni di un selezionatore, ci sottopone le tipiche domande di un colloquio di lavoro.

Come inviare e/o diffondere un cv video

Esistono vari modi per inviare il video all’azienda selezionatrice; ecco di seguito quelli più utilizzati:

  1. Link : prevede l’inserimento del link al video nella lettera di presentazione che accompagna il cv tradizionale inviato via mail.
  2. Allegato: prevede l’invio del video, zippato e non troppo pesante, come allegato alla mail.
  3. Cd-rom e dvd: prevede l’invio tramite posta ordinaria insieme al curriculum cartaceo.

Per moltiplicare le opportunità professionali e ampliare le possibilità di trovare un impiego è consigliabile inserire il video cv su portali e social network, come ad esempio YouTube, Twitter, Linkedin o sui siti dedicati al lavoro.

E tu cosa stai aspettando? Se desideri allargare i tuoi orizzonti occupazionali e se vuoi trovare lavoro in tempi brevi non devi fare altro che iniziare subito ad organizzare la registrazione del tuo video curriculum seguendo i nostri consigli.

 

 

 

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali