informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Competenze receptionist: cosa serve per lavorare nel turismo

Commenti disabilitati su Competenze receptionist: cosa serve per lavorare nel turismo Studiare a Livorno

Se ambisci a lavorare in un albergo ma non sai quali sono i requisiti e le competenze del receptionist, soffermati su questo articolo; ti basterà qualche minuto per avere le idee più chiare e per capire come aumentare le tue chance di trovare lavoro nell’ambito delle strutture ricettive, in Italia oppure all’estero.

Lavorare nel turismo è un sogno che accomuna tantissimi giovani italiani; e non potrebbe essere altrimenti viste le infinite potenzialità del nostro Paese e le opportunità occupazionali che da esse scaturiscono.

In questa piccola guida ti spiegheremo quali sono i requisiti e le competenze fondamentali per diventare un professionista; ti elencheremo le mansioni principali di un addetto alla portineria di un hotel; e in ultimo ti forniremo spunti e strumenti utili per crescere professionalmente e per approfittare delle offerte di lavoro per receptionist disponibili sul mercato.

Chi è e cosa fa il receptionist

Prima di parlare di formazioni, titoli di studio e specializzazione è d’obbligo analizzare la figura in oggetto e le attività che svolge; è fondamentale capire quali sono le caratteristiche indispensabili per lavorare come receptionist di hotel, in Italia oppure all’estero.

Mansioni

Quando si parla di addetto alla reception bisogna sempre considerare il fatto che si tratta di una figura chiave all’interno di qualsiasi struttura ricettiva, grande o piccola che sia.
Le sue mansioni ruotano intorno all’accoglienza del cliente, ma la sua professionalità si inserisce direttamente  o indirettamente in tutti gli ambiti operativi dell’hotel, dalla direzione fino ai reparti che si occupano di manutenzione e servizio ai piani.

Il lavoro di receptionist consiste nella gestione di tutti i processi legati al soggiorno del cliente, per il quale il profilo in oggetto rappresenta chiaramente un punto di riferimento.

Nel dettaglio si occupa di:

  • Gestire le prenotazioni camere (corrispondenza con il cliente, verifica disponibilità, aggiornamento del planning ecc.)
  • Accogliere il cliente ed espletare le relative procedure di check in
  • Fornire informazioni di carattere generale, in merito alla struttura, alla città, alle attrazioni, ai ristoranti e ai trasporti.
  • Accogliere e assecondare, nei limiti del possibile, eventuali richieste del cliente in merito all’albergo o ad esigenze legate alla tipologia di vacanza/soggiorno.
  • Coordinare i vari servizi inclusi nel soggiorno o richiesti come extra dall’ospite
  • Risolvere le eventuali problematiche, pratiche o burocratiche, relative all’hotel
  • Gestire eventuali reclami
  • Espletare le procedure di check out, con relative operazioni di pagamento, saldo ecc.

Tra le sue mansioni possono rientrare anche funzioni di vigilanza e controllo, funzioni amministrativo-contabili, il coordinamento dei servizi ai piani, la gestione delle piccole operazioni di manutenzione attraverso il personale addetto, la gestione di aspetti logistici-organizzativi.

I compiti di un receptionist possono chiaramente variare in base a differenti fattori: l’impostazione e le scelte aziendali, la categoria dell’albergo, i servizi offerti, la tipologia e le dimensioni della struttura.

Requisiti e competenze

Passiamo ora a quelli che invece sono i requisiti indispensabili per essere considerato un buon receptionist.

Per quanto riguarda le predisposizione innate e personali, anche se può sembrare banale sottolinearlo, è fondamentale essere predisposti al contatto con il pubblico.

Bisogna essere disponibili, pazienti, diplomatici e soprattutto bisogna possedere ottime capacità empatiche per comprendere caratteristiche e stati d’animo delle persone.

La comunicazione è uno dei fondamenti sui quali si basa la professionalità di un addetto alla reception; è quindi importante disporre buone proprietà di linguaggio e capacità che consentano di modulare l’approccio comunicativo a seconda dell’interlocutore.

Dal momento che in una struttura ricettiva, a qualunque categoria appartenga, gli imprevisti e le problematiche sono all’ordine del giorno, è indispensabile possedere efficienti capacità di problem solving, per intervenire e risolvere situazioni di disagio per il cliente in maniera tempestiva ed efficace.

Dal punto di vista delle competenze del receptionist, uno dei requisiti più importanti è la conoscenza dell’inglese, o comunque, a seconda del contesto geografico e della tipologia di clientela abituale della struttura, di una o più lingue straniere.

addetto alla reception

Come diventare receptionist

Passiamo all’aspetto formativo e analizziamo i percorsi che consentono di diventare un addetto alla portineria qualificato e professionale.

I titoli di studio per lavorare nell’ambito del turismo, all’interno di strutture ricettive, sono preferibilmente legati a diplomi turistici, alberghieri e linguistici.

Per quanto riguarda invece la formazione universitaria i percorsi che agevolano l’ingresso nel settore turistico sono quello afferenti alle facoltà di economia e lingue straniere.

Aggiornamento e possibilità di crescita professionale

Lavorare come receptionist può rappresentare un trampolino di lancio verso una carriera lavorativa gratificante, sia dal punto di vista economico che personale.

La professionalità e l’esperienza acquisita svolgendo le mansioni tipiche di un addetto alla reception consentono, nel tempo, di costruire le basi per diventare un direttore d’albergo.

E’ piuttosto evidente che per ambire a ricoprire tale ruolo non basta aver lavorato per anni alla reception di un hotel; bisogna piuttosto possedere, o comunque acquisire, un know how specifico, che abbraccia gli innumerevoli aspetti legati al management di una struttura ricettiva.

Specializzarsi e aggiornarsi assume in tal senso un’importanza fondamentale ai fini di una buona appetibilità professionale nel settore.

All’esigenza di specializzazione rispondono i numerosi corsi di formazione e master proposti da istituti e università; ma attenzione a scegliere quello giusto.
Stiamo parlando di un mercato in continua evoluzione, esigente e complesso.

Se vuoi crescere professionalmente e diventare un direttore d’albergo, o se semplicemente vuoi migliorare e approfondire le tue competenze di receptionist per lavorare in strutture di categoria superiore, ti consigliamo il master in ‘Tourism Management’.

Si tratta di un corso post-laurea di primo livello, afferente alla facoltà di Economia, attivato da Unicusano in partnership con Fiavet Lazio.

Il piano di studi del percorso di studi mira a formare figure specializzate nella governance e nel management  delle imprese turistiche; ovvero profili dotati di competenze di stampo spiccatamente manageriale.

Per info e dettagli contattaci attraverso il modulo che trovi cliccando qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali