informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I 7 migliori libri sul pensiero positivo

Commenti disabilitati su I 7 migliori libri sul pensiero positivo Studiare a Livorno

I numerosi libri sul pensiero positivo si inseriscono nella scia di una psicologia che si sposta dal concetto di cura del disturbo per indirizzarsi verso un approccio teso a promuovere il benessere dell’individuo.

Il presupposto fondamentale sul quale si basa la cosiddetta ‘psicologia positiva’ è la consapevolezza che ogni individuo è responsabile della propria vita, delle proprie esperienze e degli eventi che in essa si susseguono.

Il concetto si pone in totale contrapposizione a quella che ormai è diventata una convinzione radicata nell’essere umano: la vita è questione di fortuna; l’infelicità è da attribuire al caso, agli altri o comunque a fattori che esulano dal proprio controllo.

La lettura di un buon libro, scritto in maniera chiara, può concretamente fornire lo spunto, e in alcuni casi anche gli strumenti, per un’inversione di marcia, orientata ad un atteggiamento mentale positivo.

Libri di psicologia positiva per stimolare l’ottimismo

La letteratura che ruota intorno al pensiero positivo e al suo enorme potere di determinare gli eventi è incredibilmente vasta.

Numerosi i testi che affrontano la tematica con l’obiettivo di fornire ai lettori una guida verso il miglioramento del benessere psico-fisico, e più in generale della vita.

Nei paragrafi che seguono l’Università Telematica Niccolò Cusano di Livorno ha selezionato 7 titoli sulla psicologia positiva che meritano di essere letti e riletti con attenzione.

1 – Il potere del pensiero positivo (Vera Peiffer)

Apriamo il nostro elenco di libri sulla positività con ‘Il potere del pensiero positivo’ scritto dalla psicanalista e ipnositerapeuta tedesca Vera Peiffer.

Il testo mette in evidenza le infinite, e talvolta sconosciute, potenzialità della mente umana, capace di limitare un individuo, provocandogli stress, paura, insoddisfazione, pessimismo e una serie di altri stati d’animo negativi.

La buona notizia è che la forza e il potere della mente possono allo stesso modo essere incanalati verso pensieri positivi, in grado di favorire l’equilibrio e il benessere psico-fisico.

All’interno del volume sono descritte tecniche ed esercizi, di respirazione, visualizzazione e autosuggestione, che consentono di assumere il controllo della propria vita e di determinare col pensiero gli eventi futuri.

2 – Imparare l’ottimismo (Martin E. P. Seligam)

L’ottimismo è una propensione alla vita non necessariamente innata; l’ottimismo può essere sviluppato attraverso l’allenamento costante e quotidiano.

In questo libro lo psicologo statunitense Seligam, considerato il padre della psicologia positiva, presenta alcune tecniche che insegnano a considerare le esperienze della vita come lezioni dalle quali trarre vantaggio.
In particolare il testo si focalizza sul potere di credere nelle capacità personali, troppo spesso sottovalutate e offuscate dalla tendenza comune ad arrendersi.

Le tecniche in questione si basano su modalità di pensiero che mirano a sviluppare l’ottimismo, per cui risultano particolarmente utili ed efficaci per uscire da condizioni di depressione e/o pessimismo.

3 – Pensa positivo (William Gassler)

La felicità è una scelta, così come lo è l’infelicità.

Non tutti però riescono ad afferrare questo importantissimo concetto; la maggior parte delle persone pensa che l’infelicità sia la conseguenza di eventi e situazioni ‘sfortunate’ contro i quali non è possibile combattere.

Il libro ‘Pensa positivo’ intende proprio sradicare tale convinzione dal lettore, spronandolo a trasformare le debolezze in forza e ad affrontare le dfficoltà con un atteggiamento positivo e costruttivo.
Le pagine del volume invitano a non farsi risucchiare dal vortice delle scelte sbagliate, quasi sempre frutto dell’errata convinzione di non riuscire a farne di migliori e di non essere in grado di cambiare la propria esistenza.

4 – I prodigi del pensiero positivo (Amadeus Voldben)

Continuiamo l’elenco di libri sull’ottimismo e la felicità con ‘I prodigi del pensiero positivo’ di Amadeus Voldben, pseudonimo dell’italianissimo scrittore e filosofo Amadeo Rotondi.

Il testo spiega in maniera chiara e semplice come la positività del pensiero sia in grado di migliorare la vita dell’essere umano.

Il pensiero è identificato come il mezzo più potente attraverso il quale l’uomo ha la capacità di agire sugli avvenimenti della sua esistenza e sulle persone.
La deduzione che scaturisce dal concetto è l’esistenza di una forza che non conosce limiti o distanze, per cui è perfettamente in grado di produrre benessere per sé e per gli altri.

5 – Il pensiero positivo oggi (Norman Vincet Peale)

Le situazioni della vita alle quali comunemente viene associato un potere devastante in grado di agire sulla psiche dell’essere umano possono essere trasformate in esperienze rigeneranti della vita.

Il ‘segreto’ della trasformazione è da ricercare proprio nel principio della positività, fondato sullo sviluppo di una personalità rivolta all’azione, reattiva e propositiva.

Nel libro ‘Il pensiero positivo oggi’ l’autore intende aiutare il lettore a mettere in pratica tale principio, eliminando dal proprio lessico quotidiano termini quali ‘impossibile’ e ‘irrealizzabile’.

6 – Psicologia positiva (Franco Goldwurm – Giuseppe Colombo)

Abbiamo già parlato nel corso dell’introduzione del crescente interesse, da parte anche della comunità scientifica, che ruota intorno alla psicologia positiva.

La disciplina è spiegata in maniera chiara all’interno del primo capitolo del testo, dove gli autori chiariscono gli obiettivi del ‘nuovo’ approccio psicologico orientato allo sviluppo di personalità serene, e ovviamente equilibrate.

Inclusi nel volume numerosi suggerimenti riguardanti training psicologici appartenenti alle varie scuole di pensiero, tra i quali quelli impostati sul concetto di ottimismo.

7 – La scienza della felicità (Ilona Boniwell)

Concludiamo il nostro elenco dedicato ai libri sul pensiero positivo con ‘La scienza della felicità’, il cui sottotitolo ‘Introduzione alla psicologia positiva’ sintetizza perfettamente il contenuto del libro.

La struttura del testo parte da una descrizione delle caratteristiche della Positive Psychology per arrivare all’analisi delle emozioni positive che, come ormai noto, favoriscono uno stato di benessere psico-fisico e allontanano dal rischio di disturbi e malattie.

Le pagine del libro contengono numerosi suggerimenti per sfruttare le risorse psicologiche, che ogni essere umano possiede, per vivere una vita felice.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali