informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Statuto FIFA: che cos’è e in cosa consiste

Commenti disabilitati su Statuto FIFA: che cos’è e in cosa consiste Studiare a Livorno

Conosci lo statuto FIFA? Sai cosa disciplina e quali sono i punti chiave intorno ai quali si sviluppa il regolamento?

Lavorare nel mondo del calcio è un’ambizione piuttosto comune e ricorrente, soprattutto tra i giovani: c’è chi sogna di diventare un calciatore affermato e chi ambisce a diventare un agente sportivo famoso.

In entrambi i casi è fondamentale conoscere la regolamentazione che disciplina lo sport a livello internazionale.

Per alcune figure, tra le quali il talent scout calcistico e l’agente dei calciatori, è importante possedere una formazione approfondita, acquisita attraverso corsi professionali specifici.

In questo post, oltre a fornirti una panoramica generale dello statuto, ti indicheremo il percorso più idoneo per specializzarti e  diventare un professionista.

Partiamo dall’inizio …

Cos’è la FIFA

Prima di addentrarci nel dettaglio dello statuto facciamo un passo indietro.

FIFA è l’acronimo di Fédération Internationale de Football Association, federazione internazionale che si occupa dell’organizzazione, a livello intercontinentale, di tutte le manifestazioni inerenti gli sport del calcio, del calcio a 5 e del beach soccer.
Tra le manifestazioni più importanti il Campionato Mondiale di Calcio.

Sei sono le confederazioni, contemplate nello statuto, che fanno capo alla FIFA; ognuna di esse ha il compito di organizzare e supervisionare l’attività calcistica nei vari continenti:

  • AFC: in Asia
  • CAF: in Africa
  • CONCACAF: in America Settentrionale e in America Centrale
  • CONMEBOL: in America Meridionale
  • OFC: in Oceania
  • UEFA: in Europa

Le associazioni nazionali, come ad esempio la FIGC (Federazione Italiana Gioco Calcio), possono richiedere l’affiliazione sia alla FIFA che alla confederazione del paese nel quale risiedono.

Storia

Dal crescente interesse registrato a livello internazionale intorno al gioco del calcio scaturisce l’esigenza di un regolamento e di un organo preposto all’attività di gestione e controllo dello sport.

Il 21 maggio 1904, a Parigi, viene fondata la federazione che a livello mondiale rappresenta tutt’oggi la massima autorità del gioco del calcio. Francia, Belgio, Danimarca, Olanda, Spagna, Svizzera e Germania i paesi presenti; altre nazioni, tra cui anche l’Italia, si sono aggiunte nel corso degli anni.

Ad aprire la lista dei presidenti FIFA il giornalista francese Robert Guarin.

Il primo ‘statuto’ era piuttosto semplice ed era strutturato su  pochi punti basilari:

  • il reciproco riconoscimento delle nazioni appartenenti alla federazione;
  • il divieto, valido sia per le squadre che per i giocatori, di essere attivi in più di un’associazione nazionale;
  • il riconoscimento dei provvedimenti disciplinari a carico dei giocatori;
  • l’impegno a svolgere gli incontri nel pieno rispetto del regolamento.

Gli obiettivi

La Federazione, con sede a Zurigo in Svizzera, opera per il perseguimento di una serie di obiettivi:

  • migliorare e promuovere il gioco del calcio attraverso attività e programmi ispirati a valori di unificazione, educativi, culturali e umanitari del gioco;
  • organizzare le competizioni internazionali;
  • redigere i regolamenti e i provvedimenti impegnandosi nel contempo a garantirne l’attuazione e il rispetto;
  • controllare ogni tipologia di pratica calcistica; adottare le misure adeguate per prevenire eventuali violazioni allo Statuto, ai regolamenti e alle regole del gioco;
  • prevenire attività che minacciano e compromettono l’integrità delle competizioni, o che in qualche modo determinano un abuso della pratica calcistica.

Lo statuto

Attualmente il regolamento è composto dai seguenti punti:

  • Disposizioni Generali
    Denominazione, sede e obiettivi; divieto di discriminazione e posizione contro il razzismo; promozione dei rapporti di amicizia; calciatori; regole del gioco; condotta degli organi e dei dirigenti; lingue ufficiali.
  • Ammissione
    Modalità di affiliazione alla FIFA; diritti delle affiliate; obblighi delle affiliate; sospensioni; espulsioni; rinunce; indipendenza delle affiliate; status di leghe e altri gruppi di club.
  • Presidente onorario, vice presidente onorario e membro onorario
  • Confederazioni
    Diritti, obblighi e attività.
  • Organizzazione
    Congresso; comitato esecutivo; presidente; comitato d’emergenza; commissioni permanenti.
  • Organi giudicanti
    Commissione disciplinare; commissione etica; commissione d’appello; misure disciplinari per persone fisiche e giuridiche).
  • Arbitrato
    Tribunale Arbitrale per lo Sport (TAS); giurisdizione del TAS; obbligo per le confederazioni e le leghe di riconoscere il TAS quale autorità giudiziaria indipendente.
  • Rispetto delle decisioni della FIFA
    Principio e sanzioni per eventuali violazioni delle disposizioni
  • Segreteria generale
    Nomina del segretario generale, compiti e responsabilità.
  • Aspetti finanziari
    Esercizio finanziario; revisori; quote di affiliazione; liquidazione degli insoluti; contributi.
  • Diritti
    Diritti finanziari; diritti di trasmissione e riproduzione; registrazione radio e audiovisiva; diritti multimediali; diritti di marketing e promozionali; diritti incorporei (copyright); autorizzazioni in merito alla distribuzione delle immagini e del sonoro di gare e manifestazioni calcistiche.
  • Competizioni
    Calendario degli incontri internazionali; competizioni e incontri internazionali; contatti; autorizzazione.
  • Disposizioni finali
    Situazioni impreviste e casi di forza maggiore; scioglimento; entrata in vigore del regolamento.

agente sportivo

Come diventare Agente Sportivo

La conoscenza dello Statuto redatto dalla FIFA è la base formativa di qualsiasi figura inserita e operante nel mondo del calcio.

Per chi desidera diventare Agente Sportivo, per chi ambisce a lavorare nell’ambito dello scouting calcistico e per chiunque desideri entrare nel mondo del calcio è disponibile il Corso di preparazione al concorso di Agente Sportivo.

Si tratta di un percorso di studi attivato dall’Università Telematica Niccolò Cusano il cui obiettivo è fornire ai partecipanti una preparazione sia teorica che pratica, adeguata al superamento della prova e allo stesso tempo indispensabile per operare poi concretamente nel settore.

Il corso prevede lo studio approfondito delle norme ma allo stesso tempo prevede esercitazioni pratiche sugli argomenti oggetto di esame.

La preparazione del futuro agente sportivo è completata da lezioni, sia pratiche che teoriche, incentrate sulle tecniche di comunicazione e scouting (ricerca di talenti).

Nel dettaglio il piano didattico del corso prevede tre moduli:

  1. Ordinamento giuridico generico
    Statuto FIFA e relativo regolamento applicativo
    Statuto FIGC
    Statuto CONI
    Legge n. 91 del 1981
    Accordi collettivi tra società sportive e calciatori professionisti
    O.I.F.
    Regolamenti Nazionali FIGC
    Codice di Giustizia Sportiva
  2. Ordinamento giuridico specifico
    Regolamento sullo status e trasferimento calciatori
    Regolamento Intermediari FIFA
    Nuovo Regolamento Procuratori
    Circolari FIFA
    Circolari FIGC
    Contratto di mandato
  3. Tecniche di scouting e attività pratica
    Gli strumenti per lo scouting
    Tecniche di scouting e redazione scheda calciatore
    Modalità di costruzione della rete di contatti nel mondo del calcio

Incluse nel programma anche una serie di simulazioni delle prove di esame, la cui impostazione prevede domande a risposta multipla.

Gli elaborati prevedono, oltre alla correzione e all’indicazione degli eventuali errori, anche una valutazione.

Requisiti per l’iscrizione

La partecipazione al corso è aperta a tutti coloro che sono in possesso dei requisiti richiesti dal bando d’esame:

  • cittadinanza italiana, o di uno degli stati membri dell’Unione Europea, e residenza in Italia da almeno due anni;
  • possesso di un diploma di scuola media superiore;
  • non essere stato dichiarato interdetto, inabilitato o fallito;
  • non aver riportato condanne per delitti non colposi;
  • non aver riportato alcuna inibizione in ambito sportivo superiore a 120 giorni, negli ultimi 5 anni;
  • non avere procedimenti disciplinari in corso;
  • non aver riportato sanzioni sportive dalle quali è scaturita la preclusione dalla FIGC o da qualsiasi altra federazione associata FIFA;
  • non trovarsi in nessuna delle situazioni incompatibili con la normativa vigente.

Costo

La quota di iscrizione al corso è di 1.500,00 euro, da corrispondere in quattro rate di pari importo.

Per i laureati presso l’Università Niccolò Cusano e per i calciatori, o ex, iscritti all’Associazione Italiana Calciatori è prevista una quota ridotta pari a 1.300,00 euro.

Modalità formativa

Consapevole della difficoltà a conciliare la frequentazione del corso con il lavoro e con gli impegni personali quotidiani, l’Università Telematica Niccolò Cusano ha attivato una modalità formativa estremamente pratica e flessibile.

Il corso può essere frequentato a distanza, attraverso l’accesso a una piattaforma telematica di ultima generazione contenente e-book, manuali di approfondimento, slides e test i autoverifica; lo strumento permette inoltre di seguire le lezioni in streaming, senza vincoli di orario.

La metodologia permette ad ogni corsista di impostare l’apprendimento sulla base delle personali esigenze.

Per ulteriori informazioni sul percorso di formativo non esitare a contattare il nostro staff attraverso il modulo online che trovi cliccando qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali